La Torà del giorno: Pinekhàs (5)

28 1 L’Eterno parlò a Mosè dicendo: 2 «Comanda ai figli di Israele e di’ loro: “Dovrete fare attenzione di offrire al tempo prescritto la Mia offerta, il Mio alimento [da porre] sui fuochi del Mio [altare, che producono] un aroma a Me piacevole". 3 Di’ loro: “Questa è l’offerta [da consumare] con il fuoco [401] che presenterete all’Eterno: ogni giorno due agnelli di un anno, senza imperfezioni, come olà perpetuo. 4 Offrirai un agnello al mattino e il secondo agnello lo offrirai al pomeriggio 5 e un decimo di efà di fior di farina come minkhà [dopo averla] impastata con un quarto di hin di olio di frantoio. 6 Questa [offerta] è un olà perpetuo, [come] quella offerta sul monte Sinài, profumo gradito, un’offerta col fuoco all’Eterno. 7 Il suo nèsech [sarà composto da] un quarto di hin per un [ogni] agnello nel sacro [santuario], che verserai come nèsech [con vino] inebriante all’Eterno. 8 Offrirai il secondo agnello al pomeriggio, lo offrirai insieme al suo nèsech, con la medesima minkhà del mattino, [offerta] consumata con il fuoco, profumo gradito all’Eterno.

9 [402] Nel giorno di Shabbàt [l’offerta sarà costituita da] due agnelli di un anno senza imperfezioni e [da] due decimi [di efà] di fior di farina come minkhà [dopo averla] impastata con olio [d’oliva] e il suo nèsech. 10 Questa è l’olà dello Shabbàt [da presentare] in ogni Shabbàt, oltre all’olà perpetuo [quotidiano] e al suo nèsech.

11 [403] All’inizio dei vostri mesi porterete un’offerta olà all’Eterno: due giovani tori, un montone, sette agnelli di un anno, [tutti] senza imperfezioni; 12 e, come minkhà per ogni toro, tre decimi [di efà] di fior di farina, [dopo averla] impastata con olio [d’oliva] e, come minkhà per ogni montone, due decimi [di efà] di fior di farina, impastata con olio [d’oliva]; 13 e, come minkhà per ciascun agnello, un decimo [di efà] di fior di farina [dopo averla] impastata con olio [d’oliva]. Un olà di aroma gradito, [offerta] con il fuoco all’Eterno. 14 Le loro libagioni [saranno] di metà hin di vino per un toro, un terzo di hin per un montone e un quarto di hin per un agnello. Questo è l’olà per ciascun [capo] mese, al suo rinnovamento, per [tutti] i mesi dell’anno. 15 E [porterete anche] un capretto come khattàt all’Eterno; esso sarà offerto oltre all’olà perpetuo e al suo nèsech.

La Torà cantata
Sefer Bemidbàr
vv. 28, 1 - 28, 15

Voce di Moise Levy
Commento del giorno sulla Torà

Il nome delluomo dIsraele che era stato uccisoera Zimrì figlio di Salù (Bemidbàr 25, 14). I Maestri ci insegnano che, il Santo Benedetto Egli Sia, così come si occupa di lodare i giusti e di rendere noto al mondo il loro nome, si occupa altresì di rendere noto il nome dei malvagi e le loro azioni. Così, per ciò che riguarda Pinchàs, il suo nome viene menzionato in elogio, mentre Zimrì è ricordato con disonore. E di ciò è detto: La memoria delluomo giusto è benedetta, mentre il nome degli empi scompare con loro (Proverbi 10, 7).

Devar Torà

Opponiti ai midianiti e distruggili poiché essi sono stati ostili a voi con inganni ... (Bemidbàr 25, 17 - 18). Lo Tzaddìk Rabbì Elimelèch di Lizansk commentando questi versi affermava che la grande malvagità dei midianiti consisteva nell’aver traviato i figli d’Israele, avendo instillato in loro pensieri impuri e di trasgressione con la coseguenza di un comportamento traviato secondo i principi della Torà. Come è scritto: Perché essi vi hanno molestato con le loro astute vicende e vi hanno usato .... Nel Talmùd (Yomà 29a) è scritto: I cattivi pensieri che portano alla trasgressione sono peggiori della trasgressione stessa e questo principio è valido in ogni luogo ed in ogni generazione. Da ciò c’insegnano i Maestri, che quando un uomo pecca o commette un’azione malvagia egli può ripararla facendo Teshuvà. Ma quando si istillano in esso pensieri che lo deviano dai valori e dai principi della Torà è molto più difficile riparare.

Giovedì 19 Tammuz 5784 - 25 Luglio 2024
Tallit e Tefillin: 4.24
Hanetz HaChama: 5.59
Termine lettura Shema: 8.36
Mincha Ghedola: 14.07
Tramonto: 21.01
Tre stelle: 21.43
Tehillim del giorno
Scansione mensile:
salmi 90 - 96

PDF

AUDIO
Kitzur Shulchan Aruch del giorno
Scansione annuale: cap. 178, 4
Prescrizione di colpire alla testa il primogenito di un asino che non si desidera riscattare 

PDF
Le Mitzvot del giorno

NEGATIVA 217 Non fare accoppiare due animali kilàim ~ di specie differenti

Non farai in modo che i tuoi animali si accoppino kilàim

(Vaikrà 19, 19) [244].

NEGATIVA 218 Non lavorare con due specie differenti di animali aggiogati assieme

Non arerai utilizzando assieme un toro e un asino

(Devarìm 22, 10) [550].