La Torà del giorno: Re’é (2)

11 [in quel momento] avverrà che il luogo che l’Eterno, il vostro Signore, avrà prescelto per assegnarvi il Suo nome, sarà quello dove voi porterete tutto ciò che io vi ordino oggi: i vostri [sacrifici] olà, i vostri sacrifici [shelamìm], le vostre decime, i prelievi fatti dalle vostre mani e tutte le vostre offerte migliori che avrete dedicato all’Eterno. 12 Vi rallegrerete di fronte all’Eterno, il vostro Signore: voi, i vostri figli e le vostre figlie, i vostri servi, le vostre serve e il levita che si trova entro le vostre porte, perché lui non ha [diritto a] porzione ereditaria insieme a voi. 13 [l439] Fai bene attenzione di non offrire il tuoi [sacrifici] olà in un luogo qualsiasi che tu abbia visto [adatto], 14 [m440] ma solamente là nel luogo che l’Eterno presceglierà, in una delle tue tribù, potrai offrire i tuoi [sacrifici] olà e là potrai fare tutto quello che io ti ordino. 15 [m441] Invece, ogni volta che il tuo animo lo desidererà, potrai macellare e mangiare della carne in tutte le tue città secondo la benedizione che l’Eterno, il tuo Signore, ti avrà concesso. Ne potrà mangiare colui che è impuro e colui che è puro, come [avviene con la carne di] gazzella o di cervo. 16 Non ne potrai però mangiare il sangue; lo dovrai versare a terra come [fai con] l’acqua. 17 [l442] Entro le porte [della tua città] non avrai però il permesso di mangiare la decima del tuo frumento, [l443] del tuo mosto e [l444] del tuo olio, [l445] i primogeniti [l446] del tuo bestiame e del tuo gregge, [l447] i tuoi voti che avrai dedicato, [l448] le tue donazioni e [l449] i prelievi fatti dalle tue mani [le primizie]; 18 piuttosto, le mangerai davanti all’Eterno, il tuo Signore, nel luogo che l’Eterno, tuo Signore, sceglierà; tu insieme a tuo figlio e a tua figlia, il tuo servo, la tua serva e il levita che si trova entro le vostre città, e ti rallegrerai di fronte all’Eterno, il tuo Signore, di tutto ciò che l’impegno delle vostre mani [avrà prodotto]. 19 [450] Fai bene attenzione a non trascurare il levita tutti i giorni [che vivrai] sulla tua terra.

20 Quando l’Eterno, il tuo Signore, estenderà i tuoi confini come ti ha promesso, e tu dirai: “Desidererei mangiare della carne", perché vorrai mangiare della carne, potrai mangiare carne a tuo piacimento. 21 Se il luogo che l’Eterno, il tuo Signore, avrà scelto per stabilirvi il Suo nome sarà lontano da te, [451] allora macellerai, nel modo in cui ti ho prescritto [a voce, nella Mishnà], del tuo bestiame e del tuo gregge che l’Eterno ti avrà dato, e [quindi] ne mangerai entro le tue città a tuo piacimento. 22 Però, la mangerai così come si mangia la carne di gazzella e di cervo; la potrà mangiare l’impuro come il puro. 23 Trattieniti però dal mangiare il sangue perché il sangue è [dove risiede] la vita, e [452] non dovrai mangiare la vita insieme alla carne; 24 non lo dovrai mangiare e lo spargerai a terra come acqua; 25 non lo mangerai così che, facendo quello che è retto agli occhi dell’Eterno, ne verrà del bene a te e ai tuoi figli dopo di te. 26 [453] Tuttavia, quanto alle tue cose consacrate e ai tuoi voti, dovrai prenderli e andare [a offrirli] al luogo che l’Eterno avrà scelto. 27 Eseguirai i tuoi [sacrifici] olà, la carne e il sangue, sull’altare dell’Eterno, il tuo Signore. Il sangue dei tuoi sacrifici sarà versato sull’altare dell’Eterno, il tuo Signore, mentre la carne la potrai mangiare. 28 Osserva e ascolta tutte queste cose [anche le più semplici] che io ti comando, perché ne derivi sempre del bene a te e ai tuoi figli dopo di te, quando avrai fatto ciò che è bene e ciò che è retto agli occhi dell’Eterno, il tuo Signore.

La Torà cantata
Sefer Devarìm
vv. 12, 11 - 12, 28

Voce di Moise Levy
Commento del giorno sulla Torà

Non fate in questo modo (Devarìm 12, 4). Il Rebbe di Kotzk nel commentare questo verso vuole insegnare a non agire in questo modo vale a dire in modo istintivo, per routine, solo per uscir d'obbligo. Bensì dobbiamo agire con consapevolezza dando un valore alle azioni che compiamo quotidianamente, siano esse verso Dio, siano esse verso il nostro prossimo.

Lunedì 25 Av 5779 - 26 Agosto 2019
Tallit e Tefillin: 5.11
Hanetz HaChama: 6.36
Termine lettura Shema: 8.58
Mincha Ghedola: 13.58
Tramonto: 20.13
Tre stelle: 20.50
Tehillim del giorno
Scansione mensile:
salmo 119, 1 - 119, 96

PDF

AUDIO
Kitzur Shulchan Aruch del giorno
Scansione annuale: cap. 200, 3
Se il decesso avviene il secondo giorno di Yom Tov 

PDF
Le Mitzvot del giorno

POSITIVA 10 Recitare le parole dello shemà ogni mattina e ogni sera

E parlerai di esse, quando siedi in casa tua, quando viaggi per strada, nel tuo coricarti e nel tuo alzarti

(Devarìm 6, 7) [420].

POSITIVA 5 Prestare culto al Signore: pregare

…Lo servirai

(Devarìm 10, 20) [433].